Una consulenza qualificata ed efficace

LABTER è un network di diversificate competenze e professionalità che opera nel campo del progetto territoriale, urbano e architettonico. Governo delle trasformazioni territoriali e sviluppo di investimenti urbani sono i temi centrali attorno cui ruotano gli ambiti di azione di LABTER.


Il network LABTER opera nel campo della rigenerazione urbana, affiancando soggetti istituzionali e investitori nello sviluppo di iniziative di recupero e riqualificazione di porzione urbane “in transizione” funzionale.

I servizi offerti riguardano l’intera filiera delle iniziative di programmazione negoziata: da quella di sviluppo del master plan (funzioni, carichi insediativi,  infrastrutture …) al quadro economico di fattibilità, dall’accompagnamento negoziale della partnership pubblico-privato alla consulenza giuridico-amministrativa.

 È evidente la fase di difficoltà (e di recessione) che ha investito il mercato immobiliare in questi ultimi anni; ciò ha comportato (e comporta) una contrazione del capitale di famiglie, imprese ed Enti Pubblici. L’asset immobiliare (grande o piccolo che sia) diventa sempre più importante nella percezione che i proprietari (pubblici e privati) ne hanno, e diviene evidente la necessità di uscire da una logica “proprietaria” tradizionale, e caratterizzante il nostro Paese (diversamente da altri), per entrare in una fase di maggiore consapevolezza e oggettivazione circa i profili di redditività degli immobili di proprietà, della loro valorizzazione selettiva, dell’alienazione parziale.

Lo staff di Labter opera, con amministrazioni locali e operatori privati, per guardare al patrimonio immobiliare come strumento strategico nella gestione del capitale disponibile, da utilizzare in maniera ottimale e valorizzare, per il migliore perseguimento delle finalità di qualificazione del proprio status patrimoniale e di valore pubblico.

La qualità delle nostre vite è anche un portato della qualità degli spazi che agiamo; il nostro sguardo alla progettazione architettonica e degli spazi pubblici muove da questa responsabilità. Le esperienze che abbiamo sviluppato (nella progettazione di edifici ad uso pubblico e di interventi di qualificazione degli spazi pubblici) enfatizzano la funzionalità e la sostenibilità economico-gestionale delle opere e la loro “pluralità” d’uso, per una città aperta, accogliente e inclusiva.

Uno dei fuochi di competenza della rete di consulenti è quello che riguarda la formulazione di scenari di sviluppo urbano e territoriale. In questo senso, entro contesti multiattoriali, il contributo riguarda la costruzione partecipata di scenari a medio-lungo termine, la formulazione di vision urbane di interesse collettivo, l’ausilio alla definizione di agende programmatiche entro i mandati amministrativi.

L’attenzione ai canali di finanziamento regionali e comunitari, così come l’ingaggio di investitori privati, ci permette di offrire ai decisori istituzionali un quadro pragmatico delle fattibilità d’azione.

I professionisti che operano in LABTER sono stati pionieri nell’utilizzo e nella costruzione di banche dati territoriali georeferenziate (GIS) funzionali alla costruzione di strumenti di pianificazione e governo del territorio. Le competenze che in questi anni si sono consolidate, anche attraverso un continuo confronto con gli Uffici SIT delle istituzioni territoriali con le quali abbiamo lavorato, ci permettono di utilizzare con razionalità i dati nelle varie fasi del percorso decisionale dei piani su cui lavoriamo: dall’ ausilio diretto all’argomentazione delle scelte di piano, alla rappresentazione cartografica digitale, alla contestuale Valutazione Ambientale Strategica e successivo monitoraggio ambientale.

LABTER possiede esperienza consolidata nella costruzione di banche dati territoriali conformi alle specifiche tecniche dei Sistemi Informativi Integrati Provinciali e Regionali e svolge attività di consulenza per la costruzione della struttura delle banche dati da collocare all’interno di tali sistemi.

I consulenti di LABTER hanno una competenza di lunga data per la valutazione; non si danno piani efficaci e progetti di qualità senza che siano stati accompagnati da un percorso di valutazione ex ante. La valutazione assume in questo senso un carattere strategico di ausilio alla qualità progettuale nel momento in cui coglie le ”condizioni di contesto” entro cui la pianificazione e la progettazione si muovono: contesto amministrativo, di articolazione delle istanze sociali, di caratterizzazione sociale ed economica, di valori ambientali e paesaggistici. Questo in quanto ambiente e paesaggio non sono concetti astratti ma componenti strutturali del progetto (edilizio, urbano, territoriale) di qualità. Ai tavoli tecnici e istituzionali entro cui lavoriamo come valutatori forniamo contributi atti a stimolare un approccio di sviluppo durevole e condiviso.

Valutazione Ambientale Strategica, Valutazione di Incidenza e Valutazione di Impatto Ambientale sono i procedimenti entro i quali forniamo assistenza ai soggetti pubblici e privati nello sviluppo di rapporti ambientali, studi e approfondimenti, anche in coordinamento con esperti di settore.

Il campo della pianificazione territoriale è quello su cui si è costruita una parte consistente del know how dei consulenti di LABTER. operiamo alle diverse scale (urbana, intercomunale, provinciale e sub-regionale), in diversi contesti geografici e su diversi temi, sempre con la curiosità di fare dialogare metodi e strumenti, al fine di offrire quadri conoscitivi, di indirizzo e normativi efficaci nel controllo (locale) e nella governance (area vasta) dei processi di trasformazione urbana e territoriale.

Siamo convinti che la bellezza architettonica possa contribuire a migliorare l'uomo e che la qualità dell'ambiente in cui viviamo sia fondamentale per il nostro benessere.

Il nostro approccio progettuale focalizza l’attenzione iniziale sullo stretto rapporto che intercorre fra territorio e architettura. Consapevoli dell'impossibilità di individuare una misura del bello assoluto ripetibile all'infinito, progettiamo per ricavare il meglio da ogni luogo e da ogni edificio, a partire dal rapporto con le tradizioni locali, con le specifiche peculiarità paesaggistiche di ogni contesto di intervento , valorizzando la sensibilità e le aspettative della committenza.

Gli edifici ci parlano, parlano di come siamo; é piacevole e rasserenante ritrovare in edifici e oggetti qualità presenti anche nell'uomo.

Per noi fare architettura significa creare le condizioni spaziali in cui le sensazioni e il soddisfacimento del benessere fisico e psicologico permettano di svolgere le funzioni quotidiane con emozioni positive.

Nella complessità (amministrativa, decisionale, tecnica) che connota questi anni di transizione urbana, la progettualità urbana e territoriale si trova ad affrontare nuove istanze sociali, nuovi assetti di poteri e risorse scarse; fattori che richiedono processi e strumenti attenti alla messa in valore delle dotazioni sociali e infrastrutturale dei territori. Il nostro contributo alla progettualità complessa di soggetti istituzionali e investitori si sviluppa nelle varie fasi della filiera decisionale; studi di fattibilità, indirizzi progettuali, ricerca di finanziamenti, ausilio alla negoziazione pubblico-privato … sono le skills che mettiamo in campo, pragmaticamente orientate alla valorizzazione e coerenziazione delle risorse collettive presenti.